Massoterapia

Per massoterapia si intende una serie di differenti tecniche di massaggio utilizzate ai fini del recupero di una lesione (es: distorsioni, tendiniti ecc..) o più semplicemente per l’eliminazione di un dolore generale (es: mal di schiena, dolore cervicale)

La massoterapia è una delle tecniche di guarigione più antiche. E’ una risposta istintiva ad uno stimolo di dolore o ad un risentimento di rigidità. Quando si “prende un colpo” su una parte del corpo, che sia alla testa come agli arti, il primo gesto istintivo determinato dal nostro cervello, è di appoggiare la mano sulla parte appena colpita e frizionare, massaggiandola.

Trattamento e massaggio miofasciale

Il massaggio miofasciale è una tecnica manuale massoterapica adoperata in caso di tensioni psicofisiche che possono produrre sensazioni dolorose.

Costituisce un metodo innovativo per il trattamento di disfunzioni e sintomatologie dolorose a carico dell’apparato locomotore.

Si effettuano, inoltre, delle opportune valutazioni motorie e delle apposite palpazioni. In tal modo si cerca di identificare la presenza di eventuali densificazioni e addensamenti, condizioni patologiche proprie della fascia.

Trattamento e massaggio miofasciale: cos’è

Questo tipo di trattamento viene eseguito per risolvere percezioni dolorose dovute a infiammazioni di vario genere come tendiniti o fascite plantare o veri e propri traumi come distorsioni o strappi. Si realizza attraverso manipolazioni e massaggi applicati in base all’ampiezza della zona da trattare

Con questa tecnica in particolare modo si agisce sulla fascia corporis: si tratta della membrana di tessuto connettivo presente, su tre strati, sotto la pelle e che ricopre muscoli e organi. Questa membrana è parzialmente elastica ed in grado di assorbire stress sia fisici che psicologici. Collegando tra loro le strutture muscolari, essa permette di trasmettere la forza tra un segmento corporeo e l’altro.

A causa di traumi, posture scorrette, cattive abitudini alimentari oppure a causa di fattori come freddo e vento, questo tessuto può riportare difficoltà di movimento e quindi una limitazione funzionale.

Massaggio miofasciale: funziona?

Durante questo tipo di manipolazione il terapista si concentra sulle zone in cui ha percepito con la palpazione delle densità. Queste zone sono associate ad un centro di percezione a livello articolare che viene ad essere interessato dalla sensazione dolorosa.

Questa tecnica si rivela utile per riuscire a risolvere problemi di natura osteo-mio-articolare. È il caso, quindi, di lombalgie, cervicalgie, alterazioni della postura o epicondiliti.

Rappresenta un trattamento specifico anche per sindrome del tunnel carpale, distorsioni, alluce valgo, tallonati e colpo di frusta. Può rivelarsi utile, inoltre, in caso di difficoltà e disturbi viscerali. È possibile applicarla sia ad adulti che a bambini.

È molto consigliato, inoltre, per gli sportivi facilmente sottoposti a traumi fisici durante le prestazioni agonistiche o nel corso degli allenamenti. Con l’adozione di questa tecnica si punta a conoscere le cause del problema così da favorire la scomparsa della relativa manifestazione sintomatologica.

I benefici del massaggio miofasciale

I benefici di questa particolare tecnica si riscontrano in termini di sollievo da sensazioni dolorose. Oltre alla scomparsa del dolore, viene ripristinato anche il normale movimento e la funzionalità articolare e muscolare della zona colpita.

In tal modo vengono rese di nuovo morbide e malleabili le parti del corpo prima soggette ad una tensione muscolare.

Questo tipo di massaggio è indicato per qualsiasi tipo di patologia che reca rigidità, dolore e limitazione articolare, come per esempio:

  • Distorsioni (ginocchia, caviglie)
  • Tendiniti e tendinosi (cuffia dei rotatori, tendine d’achille, tendine rotule ecc… )
  • Lesioni muscolari: strappi e stiramenti
  • Dolori lombari (lombalgia, sciatalgia, lombosciatalgia)
  • Dolori cervicali (cervicalgia)
  • Dolori alla spalla
  • Dolori al gomito (epicondilite, epitrocleite)
  • Dolori al ginocchio (distorsioni, dolori generali)
  • Dolori alla caviglia e al piede (fascite plantare, tallonite, infiammazione del tendine d’Achille, distorsioni)
  • Mal di testa, emicranie, cefalee
  • Dolori nati dal nulla e/o che, la cui causa, non può essere associata ad un evento traumatico.

Prenota adesso la tua visita!

Puoi chiamarmi, mandarmi un messaggio o scrivermi una mail.

Cellulare 3249580435
Mail info@andreaitaliano.com